La sede

LA NOSTRA MISSION

L’idea di realizzare una vera Biblioteca scolastica mi ha sempre allettato. Ma cosa c’è di nuovo nell’idea di allestire una Biblioteca scolastica….in una scuola? Assolutamente niente. Tuttavia sono rare le situazioni nelle quali la scuola custodisce ed utilizza in modo proficuo la sua dotazione libraria. Eppure il binomio Scuola-Biblioteca dovrebbe essere inscindibile, inevitabile, ineludibile.

Che cosa, dunque, dovrebbe essere una Biblioteca? Molto semplicemente un laboratorio di idee, l’angolo della ricerca, il sostegno e l’impulso alla crescita, in una parola, un laboratorio di creatività. Una buona Biblioteca scolastica deve essere il luogo intorno al quale ruota l’intera esperienza didattica. Essa fornisce informazioni e idee fondamentali alla piena realizzazione di ciascun individuo nell’attuale società dell’informazione e conoscenza.

” La Biblioteca scolastica offre agli studenti la possibilità di acquisire le abilità necessarie per l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita, di sviluppare l’immaginazione, e li fa diventare cittadini responsabili ” ( manifesto IFLA UNESCO sulla Biblioteca scolastica).

Non c’é purtroppo la cultura della Biblioteca scolastica come ambiente di apprendimento, centro di interesse, laboratorio trasversale a tutte le discipline.

Alla luce di queste considerazioni ritengo che la Biblioteca scolastica, con un patrimonio librario catalogato e adeguatamente collocato in un ambiente stimolante, debba proporsi come laboratorio per la didattica nonché punto di riferimento dell’educazione permanente della popolazione adulta, fucina di idee e di attività.

Il Dirigente Scolastico
Dott.ssa Maria Grazia Ceglia

 

 

Una, cento, mille Biblioteche Scolastiche!!!!

Un altro sogno si concretizza: a Montesarchio (BN), nell’IC. 2, oggi Istituto Comprensivo Statale Ilaria Alpi, nasce la Biblioteca Scolastica “Tempolibro”, ricca di testi accuratamente selezionati e catalogati dalla impareggiabile ed esperta Giovanna Monte, in locali resi accoglienti ed invitanti, con proposte di attività rivolte alle ragazze e ai ragazzi dai 3 ai 15 anni, ai docenti, ai genitori, alla collettività.

Fondamentale, per me, l’incontro con la Dirigente Dott.ssa Maria Grazia Ceglia, donna di grande cultura e rara umanità, che mi ha chiesto di offrire la mia consulenza per realizzare la Biblioteca Scolastica, da Lei sempre ritenuta indispensabile in una Scuola.

Ho accettato con entusiasmo, sollecitata anche dal vivo interesse degli Insegnanti, del Dirigente e del Personale Amministrativo, dei Collaboratori, mettendo a disposizione il sapere e l’esperienza acquisiti in 15 anni nell’ideazione, nell’organizzazione e nella gestione, sino al 2013, della Biblioteca Comunale “amicolibro” di Montesarchio.

UNA, CENTO, MILLE BIBLIOTECHE!!!!

“Tempolibro” è la seconda tappa, nell’attesa che in Valle Caudina si possa costituire un Polo di Biblioteche Scolastiche e Comunali.

Nel 2013, con il sostegno dell’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), e dell ‘Associazione Italiana Editori (AIE), il Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici (CONBS) ha dedicato un Convegno a Bari rivolto appunto al sostegno ed al rilancio delle Biblioteche Scolastiche.

“Ripartire dalla Cultura è l’appello che viene lanciato ai decisori politici da più parti e da numerosissimi cittadini che confidano nella possibilità di rimettere in moto il nostro Paese, in evidente declino, non solo economico. Una delle ruote motrici di questa possibilità è individuata dall’AIB, dall’AIE, dal CONBS, nella Biblioteca Scolastica, anello debole di una catena che va riscoperta e rilanciata se vogliamo il miglioramento degli indici di lettura, delle competenze linguistiche degli studenti nonché la prevenzione dell’analfabetismo funzionale.

In ogni nostra Scuola la Biblioteca sia una presenza qualificata e qualificante, con Bibliotecari scolastici competenti, adeguati ai profondi cambiamenti sociali, economici, tecnologici, educativi, a sostegno di un’istruzione di qualità “.

Il Manifesto IFLA – UNESCO sulla Biblioteca Scolastica, definisce, inoltre, la missione della stessa , i criteri di finanziamenti e reti, gli obiettivi, le caratteristiche del Personale, la funzione e gestione e la necessità della diffusione del Manifesto nei programmi di formazione di base e avanzata, sia per i Bibliotecari che per gli Insegnanti.

Ripartiamo, dunque, dalla Cultura: nell ‘IC 2 Montesarchio (BN) la Biblioteca Scolastica “Tempolibro” cui offrirò sempre il mio sostegno e la mia competenza, è una risposta concreta a questa impellente esigenza.

Prof.ssa Anita Parrella
Bibliotecaria Professione disciplinata L.4/2013